G.Farinetti, Il ballo degli amanti perduti; Marsilio

Gianni Farinetti, Il ballo degli amanti perduti, Marsilio.

Ogni libraio ha una manciata di clienti-amici-lettori di fiducia, ai quali vende l’ultimo libro

di questo  o quell’autore, raccomadandosi di non tornare prima di averlo finito

con una recensione veritiera e obiettiva.

Martedì vendo l’ultimo giallo di Gianni Farinetti a Giovanna, sabato torna e mi dice “leggilo”,

così, imperativa e io so cosa significa.

Caldo (perché è ambientato nelle nostre zone e ci si sente subito a casa), raffinato ed elegante,

intrigante il giusto ( ci sono gialli che non riesci ad apprezzare perché tutto è solo “ricerca del colpevole”),

decisamente profondo e divertente quanto lo deve essere un buon romanzo giallo.

In un paesino dell’Alta Langa, durante una cena di paese, si discute su un modo originale

per festeggiare il Capodanno.

Sebastiano Guarienti, già noto ai fedeli di Farinetti, un po’ per scherzo un po’ per provocazione,

propone un ballo in maschera nel Castello locale.

Il Sindaco, omuncolo gretto e poco amato, accoglie con entusiasmo

il suggerimento e si getta nei preparativi della grande serata.

Su questo evento ecco aprirsi il sipario di questo romanzo corale,

dove tutti i personaggi arriveranno all’ultimo giorno dell’anno

con un buon motivo per sbarazzarsi del primo cittadino.

Non vado oltre, ma anche se raccontassi l’evolversi degli eventi poco toglierei a questo bel narrare,

carico di poesia e delicatezza.

Non male per essere un libro che ruota intorno ad un omicidio.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...