Namastè si riposa

Amici, è arrivato il momento delle nostre ferie “tardo estive”!

😅

Grazie a tutti voi per averci accompagnato in questo lunghissimo anno!Ci rivedremo martedì 25 gennaio, con nuove energie e il consueto orario:Martedì-venerdí 9.30-19.30Sabato 9.30-12.30 e 15.30-19.30Martedì 25 h.21 gruppo di lettura!Fate i bravi e abbiate cura di voi (e di ciò che vi circonda)

❤️
📚
🤓

Ultimo giorno di Namastè nel 2021

Ultimo giorno di Namastè in questo 2021!
Vi aspettiamo per le ultime scorte dalle 9.30 alle 19.30!
Ci rivedremo il 4 gennaio, per iniziare l’anno insieme!
Vi anticipiamo che a gennaio la libreria sarà chiusa per un pochetto… È arrivato il momento delle nostre vacanze “estive”! 😅

❤️🦌📚

#librerianamasté#bookandcoffee#tortona

Natale da Namastè

Amici, la nostra rincorsa al Natale è iniziata e siamo pronte al salto! Ci stiamo facendo in otto per far sì che siate contenti, soddisfatti, ma tutti protetti ❤️Namastè dal 1 dicembre sarà aperta con questi orari:- lunedì 15.30-19.30 (il 20 faremo 9.30-19.30)- dal martedì al venerdì CONTINUATO 9.30-19.30- sabato e domenica 9.30-12.30 e 15.30-19.30 Qui sopra troverete le gallerie di proposte, che cercheremo di aggiornare più possibile! 💪In ogni caso, quest’anno:🦌 Potrete contattarci su namastelibreria@gmail.com o 3791298853 per fare ordini a distanza!🦌 Se venite in libreria e però non avete tanto tempo per attendere i pacchetti che prepariamo con tanto amore, potrete scegliere e venire a ritirarli successivamente.🦌 Se avete una lista di desideri per voi o i vostri piccoli, potete creare una wishlist e indirizzare parenti&amici a colpo sicuro per farvi un dono (siamo da 19 anni gli elfi di Babbo ormai 😂)🦌 Potrete acquistare da noi anche sulla piattaforma di Bookdealer! Cosa significa?Che puoi sostenere la tua libreria indipendente di fiducia, anche se non puoi venire fisicamente.Ad esempio: 📚 Abiti lontano e vuoi regalare libri a chi abita qui (potranno venire in libreria a ritirare i doni, già impacchettati) 📚 Abiti lontano e vuoi libri per te e regali che distribuirai personalmente (li spediamo con corriere a tariffa convenzionata) 📚 Abiti qui, ma vuoi mandare regali in Italia o in (gran parte) d’Europa senza fare ore di fila in posta e spendere un salasso.(li spediamo, impacchettati come tu ci dirai)🦌 Fare buoni regalo🦌 Creare il tuo “kit di sopravvivenza”! Scegli una delle nostre scatole decorate, oppure una borsina di Natale, e riempila, in base ai gusti della persona e nostri consigli, con libri, cioccolato @oltreciocc , il miele di @davide_e_le_sue_api , vino dei produttori di zona e con tante altre idee regalo!

❤️
🦌
📚
🤓
🍷

Le piccole libertà – Incontro con Lorenza Gentile

Amici!
Qui, lentamente, ma inesorabilmente, procediamo con gli ultimi appuntamenti prima della pausa per il tour de force natalizio ❤️

“Le piccole libertà” ha tenuto compagnia a molti di voi quest’estate e finalmente potremo conoscere Lorenza dal vivo!

Per ragioni di spazio, prenotazione obbligatoria (accesso all’evento con Greenpass&mascherina)

Tel/WhatsApp 3791298853
💌 namastelibreria@gmail.com

Oliva ha trent’anni, una passione segreta per gli snack orientali e l’abitudine di imitare Rossella O’Hara quando è certa di non essere vista. Di lei gli altri sanno solo che ha un lavoro precario, abita con i genitori e sta per sposare Bernardo, il sogno di ogni madre. Nessuno immagina che soffra di insonnia e di tachicardia, e che a volte senta dentro un vuoto incolmabile. Fa parte della vita, le assicura la psicologa, e d’altronde la vita è come il mare: basta imparare a tenersi in equilibrio sulla tavola da surf. Ma ecco arrivare l’onda anomala che rischia di travolgerla. Dopo anni di silenzio, la carismatica ed eccentrica zia Vivienne – che le ha trasmesso l’amore per il teatro e la pâtisserie – le invia un biglietto per Parigi, dove la aspetta per questioni urgenti. Oliva decide di partire senza immaginare che Vivienne non si presenterà all’appuntamento e che mettersi sulle sue tracce significherà essere accolta dalla sgangherata comunità bohémienne che fa base in una delle più famose librerie parigine, Shakespeare and Company. Unica regola: aiutare un po’ tra gli scaffali e leggere un libro al giorno. Mentre la zia continua a negarsi, Oliva capisce che può esserci un modo di stare al mondo molto diverso da quello a cui è abituata, più complicato ma anche più semplice, dove è possibile inseguire un sogno o un fenicottero, o bere vino sulla Senna con un clochard filosofo. Dove si abbraccia la vita invece di tenersene a distanza, anche quando fa male.

Elisa Ruotolo a Tortona!

Amici, grazie agli spazi del Circolo di Lettura di Tortona, sabato 20 novembre alle 18 sarà nostra ospite Elisa Ruotolo con “Quel luogo a me proibito”, edito da Feltrinelli Editore e della squadra della Meucci Agency di Silvia Meucci!

Vi ricordiamo che è obbligatoria la prenotazione:
whatsapp 3791298853
mail namastelibreria@gmail.come che per l’accesso all’incontro sono obbligatori mascherina e greenpass.

Vi aspettiamo!!
Fra&Eli

Elisa Ruotolo ha una voce che si riconosce sempre, dentro c’è un mondo, il Meridione con la forza riarsa e terrigna delle sue immagini, e lo sguardo personalissimo di un’autrice destinata a conquistare uno spazio ben illuminato nel panorama della letteratura italiana.«Che romanzo unico, meraviglioso ha scritto Elisa Ruotolo che di mondo ne ha visto poco, dimostrandoci che il talento, lo sguardo, persino l’esperienza sono categorie dell’anima, nate e cresciute in un angolo di giardino» – Teresa Ciabatti, la LetturaIn un Meridione ben distante dai segni della modernità urbana, la protagonista cresce oppressa da un ambiente familiare in cui le condotte pubbliche e private sono spietatamente misurate sul terrore del giudizio sociale e sul rigore vincolante del dovere quotidiano. Il nido protettivo diventa allora nodo difficile da sciogliere e da portare. «Famiglia era questo: una messa in comune del privato, un difetto di autonomia, una continua chiamata in causa dell’altro, un sostenersi che diveniva peso.» A smentire il clima familiare, la figura della nonna materna, una donna vitale, attenta ai propri spazi di autonomia e libertà, un modello stigmatizzato dai genitori della ragazza ma di cui lei sente di aver ereditato il «sangue ferino”, una sotterranea spinta a spezzare i legami per seguire i propri desideri. Questa attrazione si incarna per lei, nell’infanzia ma soprattutto nell’adolescenza, in Nicla, una ragazzina libera e istintiva che non ha paura di andare con i ragazzi. Paura che al contrario la protagonista non riesce a vincere se non nelle sue fantasie o nei libri, tanto che la ritroviamo adulta ma ancora inesperta di sé e degli uomini: la sua piccolezza assai simile a quella del bonsai, che – frenato nella crescita con tagli e legature – non è in grado di dare ombra né frutto. Ha un lavoro e si è lasciata alle spalle il dialetto da cui proviene quando conosce un uomo che rappresenta il proibito, il desiderio: forse il nodo più difficile da affrontare: «Avevo sempre pensato che per me tutto potesse risolversi nel chiuso di una stanza o negli affetti in cui ero nata, ma Andrea ora mi dimostrava che c’era anche altro». Si tratta di fidarsi, ma quanto coraggio serve per assumersi la responsabilità del proprio piacere?

Prossimi incontri

Un lavoro poliedrico – basato sulla collaborazione di esperti e ricercatori di diversi ambiti e provenienza, per far conoscere la grande ricchezza antropologica e archeologica del territorio del Rojava, la regione a Nord della Siria, lungo il confine con la Turchia, l’Iraq e il Kurdistan Iracheno, gestita dal popolo kurdo con un’esperienza unica di democrazia dal basso: il Confederalismo democratico.

Casella di testo:  ……………

 L’idea di questo libro è nata durante il lockdown. Era in atto il riempimento della diga di Ilisu che aveva già raggiunto il sito storico di Hasankeyf e, di lì a poco, l’avrebbe sommerso. Tutto questo avveniva nel silenzio complice dell’Europa, delle istituzioni internazionali e dell’Unesco. Questo libro non vuole essere solo un libro di ricordi, vuole essere uno stimolo a riprendere la lotta. Vogliamo che l’acqua, anziché fonte di rivalità, diventi forza di pace e di cooperazione tra tutti i Paesi e i popoli del Medio Oriente.    

Casella di testo: Si prega di venire muniti di mascherina e Green Pass. 
Si rispetteranno tutte le normative di sicurezza anti-covid
Per informazioni e prenotazioni:
379 129 8853

Saranno presenti gli autori

Tutti i proventi derivanti dalla vendita dei libri verranno devoluti a favore del Progetto per la costruzione di un

ospedale attrezzato a Shengal, nord Iraq

🤔 Tu conosci La Fenice? 🤔🔸 se la risposta è NO, vieni a conoscerci all’evento di presentazione delle nostre attività, dove troverai anche giochi 🕹 e gadget 🎉🔸 se la risposta è SÌ, ti aspettiamo per farti conoscere i nostri nuovi progetti 💡, volontari europei 🇪🇺 e scambi #Erasmus+ ✈️🕒 Venerdì 12 novembre ore 17:00📍 Presso la Libreria Namasté di Tortona, in via Emilia n. 168👉 Per info e curiosità contattaci 😎Prenota il tuo posto al numero 379 129 88 53📲

Questo sabato…

Andrea Giuseppe Mandirola ha fin da ragazzo la passione per la Fisica e da sempre coltiva il suo interesse con passione e dedizione. Nel suo ragionare e lasciar vagare la mente su questi argomenti pone domande importanti sulle principali teorie della fisica attuale. Domande a cui è molto difficile, se non impossibile, rispondere con le conoscenze a nostra disposizione, ma che ci invitano a riflettere e a guardare le cose da un punto di vista diverso: siamo in presenza di un Universo o di un Multiverso? Il nostro Universo ha davvero 13,8 miliardi di anni o è invece più vecchio? Cos’è davvero la velocità della luce? Che posto ha la vita intelligente nell’Universo? Le domande senza risposta non sono inutili, sono il punto di partenza per scoperte e altre speculazioni che possono portarci dove non credevamo fosse possibile. E poiché la scienza non è fatta a compartimenti stagni, Mandirola lambirà altre discipline quali la paleo-antropologia e l’incredibile salto evolutivo che ha fatto la nostra specie.prenotazione &greenpass obbligatori.
tel/WhatsApp 3791298853

Horn please!

prenotazione e greenpass obbligatori.
tel/WhatsApp 3791298853
Il viaggio reale avrebbe infrantoquello immaginario dissipandosicon le prime luci dell’albaal rivelarsi del continente indiano.L’India, da tempo sognata, si rivela come un incantesimo inspiegabile dentro cui è piacevole cadere, ma una volta entrata non c’è via d’uscita, proprio come in un cerchio magico, in cui ruota la società indiana accecata di spiritualità e presidiata a ogni angolo da un Dio declinato in infinite forme e reincarnazioni, disseminato nella natura, sotto forma di animale o nascosto tra le colonne di un tempio. L’India, in un primo momento, parrà priva di logica agli occhi dell’incantata turista. La destabilizzerà salvo poi ammaliarla, per quel concentrato di contraddizioni di cui quasi mai riesce a cogliere il senso profondo. Non le resterà altro da fare che introiettarle come fosse un grande assurdo spettacolo che si presenta al finestrino dell’automobile su cui viaggia, fino a quando con il pas-sare dei giorni le immagini affastellate di quello strano paese diventeranno più chiare e decifrabili, come la tela imbrattata del pittore si trasforma in dipinto. L’autista gioca un ruolo chiave nella storia. Lo stretto contatto con lui, malgrado i suoi madornali difetti, descritti non senza ironia, contribuisce a trasformare l’avventura di viaggio in esperienza di vita. Nonostante alcuni lati del carattere di Lok siano per la turista italiana difficili da sopportare, non tutto di lui è da buttare. Anzi, grazie a Lok, sarà invitata a una cena particolare, a casa di parenti. Entrerà così in contatto con l’autentico sapore della tradizione indiana.

Prossimi appuntamenti!

Namastè!

Ecco le locandine dei prossimi appuntamenti!

Vi ricordiamo che per tutti sono obbligatori prenotazione e greenpass, seppur all’aperto (in caso di pioggia, saremo comunque al coperto)

Vi ricordiamo anche che il gruppo di lettura si ritroverà martedì 12 ottobre alle 21 (Libro del mese “Il nostro meglio” di Alessio Forgione, Nave di Teseo. Disponibile in libreria per i partecipanti)

Il gruppo di poesia si ritroverà martedì 5 ottobre alle 21.